Calcolo delle imposte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Calcolo delle imposte

Messaggio Da Sinphony il Ven Lug 18, 2008 11:51 am

Tutto questo è stata scritto da ME!!! Non spacciatelo per vostro!! arrabbiato


Spoiler:

Calcolo delle imposte


Un’imposta è un prelievo coattivo di ricchezza, effettuato da un ente pubblico dotato dalla legge di “potere impositivo”, per far concorrere i cittadini le spese che gli consentono di funzionare e di perseguire obiettivi di interesse generale.

A seconda del tipo di capacità contributiva, nell’attuale ordinamento le imposte vengono distinte in:

Imposte indirette: colpiscono i trasferimenti patrimoniali, gli atti di produzione o di scambio o i consumi di beni e servizi; sono imposte indirette l’IVA (imposta sul valore aggiunto), l’imposta di bollo, l’imposta di registro, le imposte di fabbricazione….
Imposte dirette: colpiscono le manifestazioni evidenti e immediate della capacità contributiva, individuata generalmente nel reddito conseguito o nel patrimonio posseduto.


Le imposte dirette si suddividono, a loro volta, a seconda dell’oggetto che viene colpito e del soggetto a cui fanno capo:

· IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive): è un’imposta che varia nella stessa proporzione della base imponibile, essendo costante il rapporto tra imposta e base imponibile (imposta proporzionale), il cui ambito applicativo è costituito dall’esercizio di un’attività autonomamente organizzata diretta alla produzione o alla scambio di beni, ovvero alla produzione di servizi. Anche se è un’imposta diretta, l’IRAP non è un’imposta sul reddito ma ha per presupposto oggettivo la produzione, infatti colpisce il valore della produzione netta determinato per competenza, prima che venga ripartita tra coloro che partecipano alla distribuzione (lavoratori dipendenti, finanziatori esterni…)

Imposta sul reddito




Le imposte sul reddito si dividono a loro volta a seconda del soggetto a cui fanno capo:

IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche): è un’imposta progressiva ad aliquote crescenti per scaglioni; grava sul reddito imponibile complessivo delle persone fisiche.
IRES (Imposta sul reddito delle società): è un’imposta proporzionale ad aliquota 33% che grava sul reddito imponibile complessivo delle persone giuridiche.


CALCONO DELLE IMPOSTE


Irap la base di partenza per il calcolo dell’imponibile Irap, si parte dalla differenza tra il valore della produzione (lettera A del Conto Economico) e i costi di produzione (Lettera B del Conto Economico) a esclusione delle perdite su crediti e delle spese per il personale dipendente.
Dopo aver determinato, applicando i criteri di valutazione fiscali, il valore delle produzione netta, seguendo la logica additiva il calcolo delle base imponibile IRAP può essere impostato come segue:



Differenza tra il valore della produzione e i costi di produzione (A-B del Conto Economico)



+ costi per il personale (esclusi i premi INAIL, le spese relative altri apprendisti, alle persone disabili, le spese per i dipendenti con contratto d’inserimento e i costi per i ricercatori).

+ Svalutazione dei crediti compresi nell’attivo circolante

+ Perdite su crediti

+ Componente finanziaria dei canoni di leasing

+ Costi per lavori occasionali e per collaborazioni coordinate e continuate


= Base Imponibile Irap




A -B x 4,25% = IRAP



Irpef la determinazione del reddito imponibile grava su imprenditori individuali e soci di società di persone. Il reddito complessivo si ottiene sommando le categorie di reddito previste dalla normativa tributaria per le persone fisiche. Dal reddito complessivo si passa al reddito imponibile sottraendo gli eventuali oneri deducibili, gli oneri famigliari e la deduzione per i redditi che rientrano nella no-tax area. Le imposte sul reddito vengono calcolate applicando al reddito imponibile le aliquote previste dalla legge.



REDDITI
ALIQUOTE

fino a 26000 € 23%

da 26000 € a 33500 €33%

oltre 33500 49%

oltre 10000 € (39% + contributo di solidarietà 4%) 43%


------Reddito fiscale d’impresa in contabilità ordinaria (al netto di eventuali perdite d’impresa in contabilità ordinaria non compensate nei precedenti esercizi)



+ redditi fondiari

+ redditi di capitale

+ redditi di lavoro dipendente

+ redditi di lavoro autonomo

+ redditi diversi


= reddito complessivo

- oneri deducibili

- deduzioni per oneri di famiglia

- deduzione per assicurare la progressività dell’imposta (no-tax area)


= Reddito imponibile ai fini Iperf



Reddito imponibile x aliquota (normalmente 33%)


Ires si calcola ad aliquota del 33% sul reddito imponibile delle persone giuridiche che viene determinato ne modo seguente:



Reddito fiscale d’impresa

- perdite non compensate nei periodi d’imposta precedenti

= Reddito imponibile ai fini Ires


Reddito imponibile x 33%


bounce

Sinphony
Crazy Admin
Crazy Admin

Numero di messaggi: 789
Età: 27
Data d'iscrizione: 15.07.08

Vedere il profilo dell'utente http://crazyforum.7forum.net

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum